VETERINARI SSN, CONTRATTO FORSE TRA UN ANNO

"Il risultato delle votazioni non inciderà sul rinnovo del contratto dei medici dirigenti del Ssn. Il rischio semmai è sui tempi, che potrebbero allungarsi di molto. Anche di un anno". Parola di Carlo Lusenti, segretario nazionale dell'Anaao Assomed che, nel pieno delle operazioni di spoglio delle schede, sottolinea tutta la sua preoccupazione sui tempi di rinnovo del contratto della dirigenza medica e veterinaria del SSN. "A prescindere da chi si insedierà a Palazzo Chigi". Un rinnovo che giovedý scorso ha registrato uno stop improvviso, con la rottura delle trattative tra i sindacati di categoria e l'Aran.

"Lo stop di giovedý scorso - spiega Lusenti all'ADNKRONOS SALUTE - rischia di essere assai lungo. Tra i tempi di insediamento del nuovo Governo, la stagione estiva di mezzo e la discussione sulla legge Finanziaria, il rinnovo del contratto potrebbe slittare anche di un anno. Un timore - aggiunge - che avevo già manifestato nei giorni scorsi". L'attesa 'fumata bianca' sul contratto non sembra però essere legata a una vittoria di parte politica rispetto ad un'altra. "Rispetto al risultato elettorale - precisa Lusenti - non faccio il tifo per nessuno. E' nostra abitudine misurare il comportamento dei Governi sulla base delle vicinanze delle nostre posizioni, in primo luogo: difesa del Ssn e rispetto dei contratti nazionali di lavoro. Speriamo solo - conclude Lusenti - che il confronto col nuovo esecutivo sia costruttivo".

Autore / Fonte: