Nuove norme anti riciclaggio

A partire dal 30 aprile 2008, in seguito all'entrata in vigore del decreto legislativo 231/2007 che innova in modo significativo la disciplina della lotta al riciclaggio di denaro sporco, cambieranno radicalmente le regole sull'uso di denaro contante e degli assegni al portatore.

   Il limite per il trasferimento, tra soggetti diversi, di denaro contante, di libretti al portatore e di assegni al portatore scenderà da 12.500 a 5.000 euro. Cambieranno in modo radicale le regole per l'emissione degli assegni da parte di banche e poste. Il saldo dei libretti di deposito bancari o postali al portatore non potrà essere pari o superiore a cinquemila euro.

   L'utilizzo di denaro contante o di assegni non predisposti con le formalità di legge, comporta una sanzione amministrativa pecuniaria compresa tra l'uno e il 40% dell'importo trasferito.

   Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il sito www.fnovi.it.

Autore / Fonte: