FNOVI: Italia impreparata a comprendere la lezione di Amartya Sen

La puntata di Ballarò, "Come vivere bene in tempi di crisi", trasmessa il 19 maggio 2009 suscita l'accesa reazione della Federazione Nazionale dei Medici Veterinari Italiani che commenta: "l'Italia è drammaticamente impreparata a comprendere la lezione del Premio Nobel Amartya Sen".

Il servizio sulle liberalizzazioni trasmesso da Giovanni Floris ha "ripercorso un canovaccio logoro , un tormentone ormai abusato che fa degli Ordini professionali i colpevoli del fallimento delle politiche liberalizzatrici" - dichiara il Presidente della FNOVI, Gaetano Penocchio, che prosegue "Crediamo che la Rai debba riconoscere a chi scrive il diritto di replica per rendere un servizio all'altezza dei doveri dell'informazione pubblica".

La trasmissione era chiaramente impostata alla delegittimazione dell'Ordine professionale e costruita in modo da sostenere questo teorema. Va quindi precisato che la FNOVI non è fra gli Ordini recentemente indicati dall'Antitrust come "resistenti" alle liberalizzazioni, come il montaggio del servizio lascia erroneamente intendere. E inoltre, la vicenda della veterinaria intervistata è stata presentata in maniera parziale e omissiva, tacendo del giudizio di un Tribunale e delle statuizioni sui comportamenti dell'iscritta emanate da un organo di giurisdizione speciale quale la Commissione Centrale per gli Esercenti le Professioni Sanitarie, istituita presso il Ministero della Salute.

"Si è incomprensibilmente trascurato di far sapere al pubblico della trasmissione "come è andata a finire" - prosegue Penocchio- "di dire che quelle politiche pseudo liberalizzatrici hanno perso nei Tribunali e hanno avuto un impatto profondamente negativo sulle prestazioni sanitarie, irresponsabilmente equiparate a prestazioni di tipo commerciale".

A parere della FNOVI in trasmissione non si è fatto tesoro della lezione dell'economista premio Nobel Amartya Sen che ha detto: "La crisi è un fallimento filosofico, basata sugli effetti dell'elusione costante del meccanismo di controllo governativo dell'economia. La fiducia è un fattore chiave. La sua mancanza è fattore cruciale nella crisi. La sua presenza va accompagnata con la sicurezza di avere organismi di garanzia e tutela dei cittadini e dei risparmiatori".

"La Federazione nazionale che presiedo - conclude Penocchio - è una istituzione ausiliaria dello Stato, che tutela il cittadino utente e la fede pubblica in prestazioni mediche e di sanità pubblica. E' evidente - è la conclusione del Presidente della FNOVI - che da tutori della sanità animale, della sicurezza alimentare e della sanità pubblica non possiamo che avere posizioni distanti da alcuni ospiti della trasmissione e sentirci del tutto in sintonia con quelle di Amartya Sen".
 
fonte FNOVI

Autore / Fonte: