BTV: INTESA CON LA GERMANIA, PREOCCUPAZIONE IN FRANCIA

Preoccupa la situazione epidemiologica in Francia. Dopo la comparsa di nuovi focolai di sierotipo 1, il ministero dell'agricoltura francese ha deciso, a fine luglio, l'estensione della zona di vaccinazione obbligatoria a sei nuove provincie, oltre alle nove dove è già in atto da settimane nel Sud-Ovest del Paese. Ai prefetti è stato dato incarico di verificare l'applicazione delle misure e di riunire i comitati ad hoc per la gestione dell'emergenza blue tongue per informare allevatori e altri operatori delle filiere interessate. Lo ha annunciato una nota del ministero francese dopo che il morbo della lingua blu ha colpito anche la Savoia con 25 focolai infettivi. A metà agosto erano stati vaccinati 18mila bovini e 15mila ovini e caprini.

E' di luglio la firma di un Protocollo tra Italia e Germania per la movimentazione da zone di restrizione per la Blue Tongue della Germania verso l'Italia di animali della specie bovina di età inferiore ai 90 giorni. I rispettivi ministeri competenti consentono la movimentazione se gli stessi rispondono ai requisiti sanitari previsti dal Protocollo. I certificati sanitari di scorta TRACES delle partite dei bovini dovranno riportare la dicitura "animali conformi all'articolo 8 (1) (b) del regolamento CE 1266/2007. Le partite devono inoltre essere scortate da una specifica certificazione sanitaria suppletiva, il cui modello è riportato in allegato, attestante le condizioni sanitarie fissate dal Protocollo.

http://www.anmvioggi.it/files/NOTA%20MINISTERIALE%20CERTIFICAZIONE%20SUPPLETIVA.pdf

Autore / Fonte: